Assicurare l’ affitto del proprio immobile. Ecco come fare

Per non incorrere in eventuali problemi, è consigliato stipulare un’assicurazione per il proprio immobile sia che sia di nostra proprietà o in affitto. Questa polizza copre molti danni come ad esempio: furti, incendio, danni agli impianti o causati da terzi. Poi spazio ai vari tipi di polizze presenti sul mercato: Primo Rischio Assoluto, Valore Intero, All Risk. Per finire, diamo uno sguardo alle agenzie che offrono questo tipo di assicurazione, dando sempre un’occhio alle possibili clausole presenti nel contratto.

Assicurare l’affitto del proprio immobile

Il fatto di assicurare l’affitto del proprio immobile, ci da l’opportunità di tutelarci contro spese impreviste come ad esempio: incendio, danni agli impianti (idraulico, elettrico, riscaldamento), furti, eventi atmosferici, calamità naturali o danni causati da terzi. Questa polizza può essere stipulata sia che l’abitazione sia di nostra proprietà che in affitto.

Quando serve

Questa particolare polizza consente il rimborso delle eventuali spese da sostenere, in caso di furto o danneggiamenti in base alla copertura assicurativa che avremo sottoscritto. Come detto in precedenza, può essere stipulata sia dal proprietario della casa che in questo modo può tutelare i suoi beni, che dall’affittuario. L’assicurazione non è obbligatoria, ma come abbiamo visto per evitare eventuali problemi è consigliato sottoscriverne una a seconda delle nostre esigenze tra le molte proposte dalle varie agenzie.

I tipi di assicurazione

PRIMO RISCHIO ASSOLUTO: Questo tipo di polizza ci permette di non preoccuparci del valore reale del nostro immobile, ma è sufficiente scegliere l’importo massimo per il quale vogliamo essere risarciti in caso di sinistro. Possiamo assicurare anche solo una parte dei beni, e non l’intero valore della casa.

VALORE INTERO: Questo tipo di polizza si differenzia da quella di Primo Rischio Assoluto, perché in questo caso la somma assicurata dovrà corrispondere all’intero valore reale dei beni, e non solo ad una parte.

ALL RISK: Come si intuisce dal nome, questa polizza copre tutte le spese per la verifica di ogni evento dannoso sia dentro che fuori l’immobile. Va ricordato che questa assicurazione non è presente nel contratto dell’assicurazione base, e deve essere richiesta al proprio assicuratore.

Le migliori agenzie

Se riteniamo di avere la necessità di sottoscrivere questa polizza per assicurare l’affitto del nostro immobile, sono presenti sul mercato molte agenzie che offrono questo tipo di assicurazione. Le principali del settore sono: Allianz, Directline, Genertel, Generali, Reale Mutua. Per finire, prima di firmare il contratto e scegliere la polizza a noi più congeniale, è consigliato leggerlo attentamente e controllare la presenza di eventuali clausole.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *