Che cos’è l’assicurazione viaggio?

L’annullamento di un viaggio è coperto soltanto qualora il cliente abbia sottoscritto un’assicurazione. Ma attenzione alle esclusioni che sono numerose.

La cancellazione di un volo, biglietto del treno o soggiorno è coperto solo se il cliente ha l’assicurazione per il suo viaggio. L’assicurazione per annullamento copre tutti o parte dei costi sostenuti e le tariffe di cancellazione. Attenzione le condizioni sono numerose e diverse per ogni contratto.

Definizione
Per essere efficace, l’assicurazione deve essere acquistata al momento dell’acquisto del biglietto o del viaggio o al massimo 48 ore più tardi.
Questa garanzia può essere sottoscritta presso l’agente di viaggio che ha per obbligo giuridico di proporre un’assicurazione multirischio al cliente. Il viaggiatore può anche sottoscrivere un’assicurazione con un’altra compagnia.

Alcune carta di credito includono un rimborso per la cancellazione di un viaggio a condizione che sia stato pagato in questo modo. L’importo pure come le condizioni non saranno gli stessi a seconda della marche di carte utilizzata.

Visa e MasterCard non contengono garanzie di cancellazione. Tale privilegio è riservato solamente ai titolari di carte premium.

Come Funziona
Più la cancellazione viene effettuata vicino alla data di partenza, più i costi saranno alti. Le speso sono fissate in base a una tabella regolamentata  dalla legge: in caso di cancellazione prima di 30 giorni dalla partenza,  solamente la “quota di iscrizione” sarà trattenuta, vale a dire un importo di 20/30 € a persona. Di seguito, il calcolo è stabilito in percentuale: se la richiesta viene fatta tra il 30° e il 21° giorno prima della partenza, il 25% del totale del viaggio è trattenuta dall’agenzia, tra il 20° e l’8° giorno prima della partenza, la metà della somma e meno di una settimana, il 75%. Se la cancellazione viene effettuata 48 ore prima della partenza, il cliente di solito perde il prezzo totale.

Copertura
I rischi coperti dai contratti di assicurazione “annullamento viaggio” sono in genere:
– la malattia;
– l’incidente;
– il decesso del viaggiatore o di un parente;
– grave disastro materiale verificato nell’abitazione o di un veicolo;
– un licenziamento per motivi economici o un nuovo lavoro;
– Presentazione a esami di concorsi pubblici;
– Trasferimento forzato della sede di lavoro;
– Malattia di bambini assicurati minori di 48 mesi;
-Furto dei documenti o bagaglio;
– rifiuto del visto turistico;

Casi particolari

Il trasporto
Uno sciopero dei trasporti impedisce l’assicurato di fare il viaggio è compresa nelle garanzie?
Dipende dai contratti. Alcuni assicuratori e agenzie di viaggio ora offrono delle garanzie in caso “del mancato volo” che permettono di salvaguardarsi dal rischio di sciopero.

Tuttavia, la garanzia non varrà nel caso in cui il preavviso di sciopero è stato proclamato prima della sottoscrizione del contratto.

Causa forza maggiore
I recenti eventi climatici (eruzioni vulcaniche) e geopolitiche (primavera araba) hanno costretto a perfezionare le garanzie, che oramai coprono la forza maggiore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.