Attestato di Rischio: Cos’è? E’ utile? Come richiederlo

L’Attestato di Rischio è un documento importantissimo per ogni automobilista, essenziale per stipulare una nuova polizza con un’altra compagnia.

Il documento in questione certifica la storia assicurativa dell’automobilista e al suo interno sarà possibile trovare info dettagliate sui sinistri stradali denunciati negli ultimi 5 anni.

Quindi, come si intuisce già dal nome, questo attestato indicherà le caratteristiche dell’assicurato e del proprio veicolo, e gli eventuali rischi (per l’assicuratore) legati alla sottoscrizione di una nuova polizza auto.

Il documento incide notevolmente sul calcolo del nuovo preventivo del premio assicurativo.  

Di seguito vi indicheremo come richiedere l’Attestato di Rischio.

Attestato di Rischio: il rilascio

Avrete quindi capito che l’Attestato di Rischio è un documento fondamentale e senza di esso non potrete fare praticamente nulla. Né sottoscrivere una nuova polizza, né usufruire del Decreto Bersani.

Secondo l’ISVAP (Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni Private e di Interesse Collettivo), l’attestato deve essere inviato almeno entro 30 giorni prima della scadenza annuale della polizza.

In alternativa potrete recarvi di persona presso la vostra compagnia assicurativa e richiedere l’attestato che verrà stampato e consegnato in pochissimo tempo (ovvero al momento della richiesta).

Segnaliamo che se invece avete sottoscritto una polizza online e la vostra compagnia assicurativa è prettamente “digitale”, potrebbero sorgere alcuni problemi.

Nella maggior parte dei casi però sarà possibile consultare l’Attestato di Rischio direttamente sul sito della vostra compagnia, entrando nell’area utente a voi riservata.

Dal 1° Luglio 2015 infatti, il documento è diventato anche “elettronico” e sarà quindi possibile consultarlo online.

Come richiedere un duplicato cartaceo

Potrebbe anche capitare che la compagnia abbia inviato l’Attestato di Rischio e voi l’avete ricevuto, però a causa di problemi postali, organizzativi o altro l’avete smarrito.

Non preoccupatevi, in questo caso potrete richiedere il duplicato dell’attestato.

Per farlo, dovrete inviare una richiesta scritta alla vostra compagnia indicando esplicitamente la richiesta di un duplicato causa smarrimento.

A questo punto la compagnia assicurativa dovrà rispondervi, per legge, entro 15 giorni dalla ricezione della richiesta. E’ questa la tempistica massima stabilita dall’ISVAP.

La compagnia assicurativa provvederà quindi ad inviarvi il duplicato dell’Attestato di Rischio.

Come richiedere un duplicato online

La prassi “standard” da seguire per richiedere il duplicato dell’Attestato di Rischio è quindi quella che vi abbiamo appena indicato.

C’è da dire però che visto che si tratta di un documento digitale (ribadiamo dal 1° Luglio 2015), sarà possibile anche consultarlo online. E spesso scaricarlo in formato pdf.

Vi basterà accedere alla vostra area riservata sul sito della compagnia assicurativa.

Nel caso in cui non fosse disponibile il download del file o il documento stesso, dovrete inviare un’e-mail (e quindi non più una lettera per posta) alla vostra compagnia.

Quest’ultima è tenuta a rispondervi e ad allegarvi il vostro documento nelle tempistiche pre-stabilite per legge, ovvero sempre entro 15 giorni dalla ricezione dell’e-mail.

L’Attestato di Rischio va richiesto dall’intestatario della polizza assicurativa, o da un proprio delegato che dovrà presentare documento di riconoscimento e delega scritta e firmata dall’intestatario dell’assicurazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *