Assicurazione famiglia cosa copre

Assicurazione famiglia cosa copre? E’ questo che si domandano ad oggi moltissime persone sparse in tutto il mondo. Qual’è l’obiettivo principale che ha una polizza famiglia?

mutuo prima casa

Andiamo ad analizzare il tutto in questo nuovo articolo che siamo sicuri prima o poi tornerà utile a molti di voi. Pronti cari lettori? Vi consigliamo vivamente di prendervi un po’ di tempo libero e leggere con la massima attenzione quanto ora riporteremo a seguire.

Assicurazione famiglia cosa copre: ecco cosa c’è da sapere

Entrando nello specifico fin da subito, per chi eventualmente ad oggi non ne avesse mai sentito parlare l’assicurazione famiglia non è altro che una polizza assicurativa che va a tutelare a tutti gli effetti il contraente e tutto il suo nucleo familiare qualora ci siano danni, provocati involontariamente a terzi, che arrivano da azioni successe nella sfera privata.

Quali prodotti rientrano nella polizza capofamiglia?

Quali sono ai tempi d’oggi i prodotti che vanno a rientrare di diritto nell’assicurazione capofamiglia? Danni che provengono dall’uso della propria casa o abitazione in locazione con tutte le inerenti pertinenze, giardini, attrezzature e impianti, provocati da un qualsiasi evento fortuito o attribuibile a una responsabilità propria/personale.

Come funziona l’assicurazione auto familiare?

Siamo arrivati al dunque, ad un argomento molto ricercato. Qual’è il funzionamento di una polizza auto familiare? Se avete dubbi in merito legge con attenzione quanto ora scriveremo.

L’assicurazione auto familiare, nota da molti con il nome di Bonus Familiare, non è altro che una piccola estensione della tanto discussa Legge Bersani, che permette di attivare o eventualmente procedere al rinnovo di una assicurazione beneficiando della classe di merito migliore presente fra i diversi mezzi di circolazione – moto o macchine che siano – assicurati nell’ambito dello stesso nucleo familiare.

Come prendere la classe di merito di un familiare?

Per poter prendere al 100% la classe di merito di un altro mezzo di propria proprietà, non servirà mostrare nessun documento in più. Qualora invece il mezzo da quale si vuole prendere la classe di merito appartiene a un familiare che convive con voi, vi sarà richiesta una copia aggiornata dello stato di famiglia.

Quali documenti servono per la Legge Bersani?

Appena si sta per firmare il contratto, in modo che vada tutto al meglio, serve avere a portata di mano il consueto personale documento di identità o altro documento di riconoscimento del futuro intestatario dell’assicurazione. Possono servire anche: altro documento di riconoscimento del componente del nucleo familiare o documento di identità di cui si vuole prendere la classe di merito.

Quante volte ci si può avvalere della Legge Bersani?

Fortunatamente ad oggi non c’è alcun limite prestabilito per usufruire del Decreto Legge Bersani: è possibile beneficiarne tutte le volte che l’assicurazione riesce a soddisfare pienamente i requisiti necessari, in poche parole ogni volta che si entra in possesso di una nuova vettura – ciclomotore, auto o moto – sempre che il tutto sia possibile.

Conclusioni

Abbiamo terminato cari lettori. Se avete dubbi o domande da porre siamo qui a vostra completa disposizione per schiarirvi ulteriormente le idee.

Consigliamo anche di leggere il seguente articolo: Assicurazione come partire dalla prima classe

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *