Come funziona l’RC auto? Tutto ciò che c’è da sapere

La Responsabilità Civile Auto, meglio conosciuta anche con l’acronimo di RCA, è un contratto di assicurazione mediante il quale un soggetto, ovvero la compagnia di assicurazioni, si obbliga a coprire, entro determinati limiti, i danni derivanti dalla circolazione stradale, a fronte del pagamento del cosiddetto premio corrisposto dall’assicurato.

rca macchina

Ovviamente la polizza in questione copre tutti i danni involontariamente cagionati a terzi durante la circolazione sulle strade pubbliche, in caso contrario, ad esempio nel caso in cui un soggetto causa volontariamente un sinistro, la compagnia non è tenuta a risarcire alcunché.

Come sopra anticipato, la compagnia assicurativa copre i danni entro determinati limiti, ovvero il cosiddetto massimale prestabilito, il cui minimo è fissato per legge a 6,07 milioni di euro (per danni alle persone) e di 1,22 milioni di euro (per danni alle cose). Nel caso in cui si superino queste soglie, sarà il soggetto assicurato che dovrà corrispondere l’eccedenza alla parte offesa.

Stipula della polizza assicurativa

Oggi è davvero semplice stipulare la polizza assicurativa per i propri mezzi di trasporto. In rete, infatti, esistono molteplici siti che danno la possibilità di individuare molteplici offerte, ad esempio confronta le migliori assicurazioni su Assicurazione.it  con pochi e semplici click per ottenere diversi preventivi.

Basta inserire tutti i dati concernenti il veicolo (come la targa, la marca, il modello) ed il conducente per visualizzare cosa propongono le diverse compagnie assicurative. Dopo aver scelto la soluzione migliore e più confacente alle tue esigenze, puoi provvedere alla stipula del contratto, prestando attenzione al riepilogo inviato via mail. Solitamente, le compagnie assicurative richiedono la firma dei documenti cartacei da inviare nuovamente mediante internet.

Per quanto concerne il pagamento del premio, invece, ci sono diverse modalità. In genere, l’ammontare viene corrisposto in un’unica soluzione annuale, ma alcune compagnie consentono anche la possibilità di dilazionare i pagamenti in due rate semestrali. È possibile pagare mediante i metodi maggiormente diffusi, come carta di credito o paypal, a seconda della compagnia scelta.

Alla scadenza della polizza, è possibile rinnovare con la stessa compagnia oppure stipularne un’altra con una compagnia diversa, non essendo più previsto il tacito rinnovo.

Cosa succede se non si ha l’RC auto?

Non si può circolare sprovvisti di copertura assicurativa RC auto. Infatti, il codice della strada, all’articolo 193, prevede multe che oscillano dagli 849 ed i 3396 euro (ridotto della metà se il premio assicurativo viene corrisposto poi entro i quindici giorni successivi alla scadenza o per chi rottama il veicolo entro i trenta giorni dalla contestazione) per chi utilizza un veicolo non assicurato.

Inoltre, tale norma, prevede il sequestro del veicolo ed il deposito dello stesso in un luogo deciso dagli agenti. Inoltre, la sanzione è raddoppiata per chi viene sorpreso per la seconda volta entro due anni alla guida di un veicolo non assicurato, ed è anche prevista la sospensione della patente per due mesi. Inoltre, anche i veicoli parcheggiati sul suolo pubblico o in aree accessibili a terzi devono essere assicurati.

In caso contrario, le sanzioni sono le medesime di chi si mette alla guida senza assicurazione. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.