Come richiedere un risarcimento auto

Una delle tante domande che ad oggi si pongo molti automobilisti è la seguente: come richiedere un risarcimento auto. Se anche voi da sempre avete avuto questo tipo di dubbio oggi per vostra fortuna siete capitati nel sito che fa al caso vostro.

risarcimento auto

Fra poco infatti vedremo come si richiede molto facilmente e velocemente un risarcimento auto. Se volete per davvero saperne di più vi invitiamo caldamente a continuare la lettura dell’articolo.

Risarcimento auto: ecco come richiederlo

Contrariamente a quanto si pensa richiedere un risarcimento auto è facilissimo. Quello che conta maggiormente in questi casi è la denuncia. Quest’ultima ovviamente va fatta senza troppi rigiri di parole alla compagnia assicurativa. Lo step principale è quello di compilare il modello CAI – tradotto non altro che la classica constatazione amichevole di sinistro -. Proseguendo si indirizza alla propria agenzia o anche a quella del mezzo che si ritiene principale colpevole del sinistro.

Quanto tempo si ha per richiedere il risarcimento del danno?

Altra domanda alla quale è importante dare risposta è la seguente: quanto tempo si ha per richiedere il risarcimento del danno di un mezzo? Analizzano l’articolo 2947 del Codice Civile il diritto di risarcimento del danno che proviene da fatto illecito si prescrive all’incirca in 5 anni dal giorno in cui è successo. Per quanto concerne invece il risarcimento del danno provocato dalla circolazione dei mezzi di varia natura il diritto viene prescritto di consueto nell’arco di 2 anni.

Quanto tempo ha l’assicurazione per liquidare un sinistro?

L’agenzia assicurativa domanda la quantificazione del danno da parte del perito e successivamente, salvo imprevisti, servono dai due mesi ai tre per liquidare il tutto. Se l’incidente non ha provocato nessun danno a persone di solito passano 60 giorni, per il risarcimento danni per infortuni di consueto si aspettano 90 giorni.

Cosa fare se l’assicurazione non paga i danni?

Qualora l’assicurazione per un motivo o l’altro non dovesse sborsare neanche un centesimo, il danneggiato può fare affidamento al giudice per far accertare le responsabilità effettive dell’incidente. La causa si affronta davanti al giudice di pace qualora il valore del danno non superi la cifra stellare di 20mila euro, caso contrario serve andare in tribunale.

Come faccio a sapere se un sinistro è stato liquidato?

Sapere se un sinistro è stato pagato è difficile? La risposta è no. Per venire a conoscenza se un sinistro è stato pagato o meno non si deve far altro che virare la propria attenzione sul sito ufficiale di Consap. Da qui proseguendo bisogna andare alla categoria che prende il nome di Fondi e attività e optare per la dicitura rimborso de sinistro e servizi assicurativi. Niente di più semplice.

Conclusioni

Come sicuramente avete intuito in totale autonomia richiedere un risarcimento danni auto è abbastanza facile. Ci troviamo di fronte ad una procedura che può tranquillamente essere eseguita anche da chi in questo settore è poco esperto. Ovviamente se ancora vi è rimasto qualche dubbio in merito o avete domande da fare non esitate a contattarci lasciando un messaggio qui sotto.

Consigliamo anche di leggere quest’altro interessante post: Come attivare assicurazione auto online?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.